ECOGRAFIE 

L'ecografia è una tecnica che consente di vedere gli organi del nostro corpo con l'utilizzo di onde sonore ad alta frequenza (ultrasuoni non udibili dall'orecchio umano) che attraversano i tessuti. Il principio è lo stesso usato dai sonar delle navi per localizzare i sottomarini. Queste onde sonore vengono in parte riflesse dal tessuti interposti , parete addominale e vaginale, intestino e vescica e in parte dalle strutture che si vogliono studiare: utero, ovaie o feto, tali echi di ritorno sono trasformati in immagini sul monitor dell'ecografo.

Gli ultrasuoni sono utilizzati nella pratica ostetrica da oltre 30 anni e non sono stati riportati effetti dannosi, anche a lungo termine sul feto e sulle persone.

Apparecchio VOLUSON E
Apparecchio VOLUSON E

L'ECOGRAFIA in ginecologia permette di vedere   sullo schermo ed in diverse proiezioni la morfologia (cioè l'aspetto) dell'apparato genitale interno  e le sue eventuali anomalie.

L'Ecografia Transvaginale (TV), cioè eseguita con la sonda introdotta in vagina,  è oggi il gold standard per la valutazione ecografica di utero ed ovaie  in ginecologia  e nella gravidanza nel primo trimestre.

In tutti gli  studi  le ecografie vengono eseguite con apparecchi di ultima generazione  (VOLUSON  E  ed  E6).


sonda vaginale
sonda vaginale

Questa  sonda per-mette  di avvicinarsi molto ad utero e ovaie, dato che  la vagina ha una parete molto sottile e la vescica deve essere vuota.

sonda addominale
sonda addominale

L'esame  transvaginale  non è indicato nelle persone che non hanno mai avuto rapporti sessuali,  in questo caso l'ecografia si effettua con la sonda addominale esterna. Per permettere una visione adeguata la vescica deve essere piena.


endometrio con sonda TV
endometrio con sonda TV
Eco con sonda addominale
Eco con sonda addominale

L'esame ecografico dell'utero  con approccio trans-vaginale permette di esaminare nel dettaglio l'utero e l'endometrio (mucosa endouterina) in caso di  perdite anomale di sangue. L' ecografia con sonda addominale in ginecologia da una visione meno accurata, perchè gli organi indagati sono più lontani dalla sonda.


tecnica ecografia TV
tecnica ecografia TV

L'ecografia  è innocua, non dolorosa e dura ca. 10-15 minuti a seconda dei casi. Viene poi refertata secondo le indicazioni della Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica (SIEOG) e corredata delle immagini più significative. L'eco TV consente inoltre di effettuare la diagnosi differenziale in caso di cisti, masse ovariche o annessiali

ovaio policistico
ovaio policistico

polo embrionario e sacco vitellino
polo embrionario e sacco vitellino

In  gravidanza iniziale la visione del sacco gestazionale e del sacco vitellino nell'utero è possibile dalla 5^ sett di amenorrea, del polo embrionario e del  BCF (battito cardiaco fetale) dalla 6^ sett. Il sacco vitellino è un annesso embrionario che  si vede precocemente.

Dalla 6^ sett. è possibile  ascoltare  il BCF con l'ecodoppler , ma ciò è sconsigliato fino alla 10° settimana.

embrione 8 settimane
embrione 8 settimane

Testa fetale
Testa fetale

Nel secondo e nel terzo trimestre di gravidanza (dalla 13^ sett. di am.in poi) l'ecografia viene  eseguita con la sonda addominale. La vicinanza della parete uterina alla parete addominale e la presenza del liquido amniotico permettono una buona visione di feto, placenta e liquido amniotico.

Addome fetale
Addome fetale